Morbillo intervista Francesca Ruggiu Traversi

Ciao a tutti amici umani!
Oggi sono molto contento e molto agitato perché ho l’onore di ospitare per un’intervista, qui a bordo del mio stagno, una scrittrice. Una scrittrice vera! Ci pensate?
Lei è Francesca Ruggiu Traversi e ha scritto diversi libri, tra cui Tommy Scuro e il segreto di villa Brivido, un libro che ho finito da poco e che mi è piaciuto moltissimo!
Ma ora andiamo a chiacchierare con Francesca!

1. Cara Francesca, benvenuta nel mio coccodrilloso sito!
E’ un grande onore averti qui, tanto che per meglio ospitarti durante l’intervista ho ben pensato di riservarti lo sdraio sotto la palma, giusto a bordo del mio stagno. E per ringraziarti di essere venuta ti offro anche un succo all’ananas, ti piace?
Dunque, vorrei incominciare domandandoti quando hai iniziato ad amare la lettura e se ti ricordi il primo libro che ti è davvero piaciuto.
Io ho iniziato a leggere perché un volume mi è caduto in testa, quindi son sempre curioso di sapere se anche gli altri hanno ricevuto la passione “di botto”, o se invece è stato diverso.

Ciao Morbillo, grazie per l’invito, e accetto anche il succo all’ananas, mi piace molto! La lettura ha sempre fatto parte della mia vita, fin da molto piccola. Sono infatti nata e cresciuta in una casa piena zeppa di libri e i miei genitori mi hanno sempre letto storie e fiabe fino a che non ho imparato a leggere da sola (be’, veramente anche dopo!) Uno dei primi libri che ricordo di aver letto per conto mio, a parte le favole e le fiabe, è stato “Pippi Calzelunghe” ed è sempre rimasto uno dei miei preferiti.

2. E quando hai deciso di voler scrivere, invece? Io ammetto che ci provo di tanto in tanto, ma poi faccio pasticci con la tastiera del computer per via delle grosse unghie che mi ritrovo!

Ho iniziato a scrivere alle scuole elementari. All’età di circa nove anni ho scritto dei piccoli racconti del mistero che avevano per protagonista un’ombra, la Losca Figura. Era proprio questo il suo nome, e si divertiva a strisciare lungo i muri nelle stanze dei bambini la notte per spaventarli. Però non riusciva mai a spaventare nessuno e ci restava sempre molto male! Poi mi sono dedicata ad altro, fino a che, da grande, un giorno ho scritto di getto una frase su un topolino e ho deciso di provare a scrivere una storia.

3. Poi ho una curiosità: come si fa a diventare scrittori? Io me lo chiedo spesso e penso che anche i bambini umani se lo chiedano.

Ti posso raccontare la mia esperienza. Dopo avere scritto la storia di cui ti parlavo, ho partecipato a un concorso classificandomi seconda. Mi hanno proposto la pubblicazione a pagamento ma ho rifiutato e ho mandato il mio manoscritto a tanti altri editori. E un bel giorno la casa editrice EL mi ha telefonato annunciandomi che voleva pubblicare la mia storia (Il mistero del Gatto d’Oro, Einaudi Ragazzi). Si deve avere molta pazienza e passione per quello che si fa.

4. Come sai ho letto Tommy Scuro, un’avventura misteriosa e fantasmagorica. Da dove nasce questa passione per il mistero?

Ho sempre amato le storie misteriose. Forse perché sono sempre stata molto curiosa e da bambina mi piaceva andare in esplorazione di vecchie cantine e soffitte in cerca di oggetti, fotografie, segreti!

5. E da dove nasce Tommy Scuro stesso?
Ogni tanto anche a me vengono in mente delle storielle da raccontare, specialmente quando sono a mollo nel mio stagno, dopo aver mangiato un bel panino quadruplo strato di Nutella. Anche a te le idee vengono così?

Tommy Scuro è nato dopo la lettura di alcuni racconti di fantasmi per adulti che mi sono piaciuti tantissimo. E così ho pensato di scrivere una storia di fantasmi, però adatta ai bambini. Prima mi è venuto in mente il personaggio di Livido Scuro, lo zio di Tommy, famoso scrittore di storie di fantasmi, e poi è arrivato Tommy. Volevo infatti che il protagonista fosse un bambino vivace e curioso, che credesse nell’esistenza dei fantasmi… Le idee mi possono venire in mente in qualsiasi momento, anche dopo aver mangiato un panino con la nutella, certo! Ma anche mentre gioco con i miei gatti, mentre mi sto per addormentare o mentre ascolto la musica.

6. Domanda d’obbligo… ma, i fantasmi, esistono oppure no? Perché io confesso di essere un po’ pauroso…

Devo confessarti una cosa: anche io lo sono. E se proprio devo dare una risposta, secondo me esistono!

7. Ho letto che fra poco uscirà in tutte le librerie la terza avventura di Tommy. Puoi raccontarci qualcosa in anticipo? Noi coccodrilli siamo molto curiosi!

In realtà prima di Tommy Scuro uscirà un altro libro, tra pochissimo, nel mese di marzo. Anche questo sarà un libro brividoso e il titolo è “Il Campeggio delle Streghe”, sempre per Einaudi Ragazzi. I protagonisti sono due fratelli, Nico e Gaia, che faranno delle indagini in un campeggio dove si verificano strani e misteriosi eventi, aiutati dal loro gatto Silver (che poi è il mio gatto!) La terza avventura di Tommy Scuro uscirà a giugno. Questa volta qualcuno ruberà il manoscritto di zio Livido e per cercare di recuperarlo Tommy e Pippina si recheranno in un vecchio cimitero in una notte di temporale…

8. Io direi che siamo alla fine dell’intervista, ma prima di lasciarti andare volevo che tu ci raccontassi di almeno un paio di libri che ti piacciono molto e che secondo te dovremmo leggere tutti.

Io ho amato molto “Il Signore degli Anelli”, credo che sia il mio libro preferito in assoluto. Un altro che posso consigliare a chi ama il fantasy è “L’amuleto di Samarcanda” di Jonathan Stroud, il primo della trilogia di Bartimeus. Una storia estremamente originale e un personaggio, Bartimeus, pieno d’ironia, veramente unico!

Bene! Le domande sono finite. Ti ringrazio tantissimo per essere stata in mia compagnia e, se vuoi, nello stagno c’è posto anche per te, se vuoi farti una nuotatina rinfrescante!

Grazie a te per questa simpatica intervista. Magari verrò a trovarti per una nuotatina quando farà un po’ più caldo! Brrr…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...