2

La Piscina

Cari coccoamici,
come state? Io molto bene, sebbene sia un po’ troppo caldo per i miei gusti.
Però oggi sono riuscito a rinfrescarmi un pochino. Volete sapere come? Molto semplice. La mamma mi ha portato in uno stagno molto famoso, dove tutti gli animali vanno a nuotare. Solo che c’era così tanta gente che era praticamente impossibile riuscire anche solo a toccarla, l’acqua.
Stavo quasi per mettermi a piangere dalla disperazione, ma poi mi sono ricordato di un libro che ho letto da poco.

193_La piscina

La Piscina è un libro bellissimo che, in verità, non si può leggere davvero. Infatti è fatto di soli disegni. Disegni bellissimi che raccontano la storia di due bambini che decidono di immergersi nelle profondità di una piscina per poter essere un po’… liberi. Perché anche la loro piscina è troppo affollata.
Immersi nell’acqua trovano un mondo meraviglioso! Che a volte fa quasi paura anche, ma tutto è colorato e bellissimo e i due si divertono tanto.

capture3

Ecco. Guardando quel libro ho capito che a volte, per potermi divertire, è meglio non fare quello che fanno tutti gli altri.
Quindi ho lasciato stare lo stagno grande occupato da mille animali e sono andato alla pozza. La pozza è un laghetto in cui non va nessuno perché è colorato di rosso e fa un po’ paura. Io, però, ho voluto provare a metterci dentro le zampine. Perché solo facendo dei tentativi si scoprono cose belle.
E infatti…

la_piscina-14
Incredibile! Ho scoperto che sono delle alghe particolari a dare il colore rosso al laghetto! Delle lunghe foglioline colorate che fanno anche il solletico. Ma l’acqua è buona e fresca. E lo spazio è tutto per me!
Ah! A volte è super-cocco-bellissimo fare una cosa diversa da quella che fanno gli altri.

per mamma e papà

La Piscina è un bellissimo albo illustrato che racconta di due ragazzi che, fuggendo dal conformismo delle persone ammassate sulla superficie di una piscina stracolma, scoprono quanto sia bello esplorare luoghi (pensieri?) distanti dalle masse.
Ne La Piscina, solo il mondo sott’acqua è colorato, quello in superficie è in bianco e nero. È una sorta di inno a voler pensare e agire con la propria testa, seguendo il proprio cuore. Un’esortazione a voler guardare il mondo da un punto di vista differente. Un invito a non confondersi con le masse senza sapere cosa si sta facendo. Senza sapere cosa si rischia di perdere.
La Piscina, edito da Orecchio Acerbo, conta 48 pagine, costa 15,90 € e si rivolge ai bambini dai quattro anni.

Annunci
0

Mr. Ubik

morbillo-consiglia3

Cari coccolettori,
avete mai provato a guardare la vostra cameretta da un differente punto di vista?
Per esempio, avete mai provato a sdraiarvi per terra e a guardare la vostra libreria da sotto in su? Io sì, e ammetto che vedere così tanti libri sopra la mia testa mi ha fatto quasi paura.
E avete mai provato a salire sul letto e a guardare la vostra stanza da lì? Ho provato pure quello, ma il letto si è rotto e il papà mi ha sgridato. Pensava fossi saltato sul letto con poca delicatezza, ma non è affatto vero? Io sono saltato sul letto facendo finta di essere una piuma!

Tutto questo per dire che a volte, forse perché siamo di fretta, o forse perché siamo abituati a fare sempre le stesse cose, non riusciamo a vedere davvero tutto quello che ci circonda. Ed è un peccato.

Perché, come ho imparato osservando le avventure di Mr. Ubik, il gatto che vedete nella copertina, esistono mondi meravigliosi nei luoghi più impensati. Questo bel gattone, per esempio, ha trovato dei piccoli alieni nascosti in un giocattolo e seguendoli ha vissuto una bella avventura.
E noi potremmo trovare meraviglie sdraiandoci su di un bel prato. Oppure facendo un’immersione. O magari provando a vedere la nostra cameretta da un differente punto di vista (magari evitate il letto, che non si sa mai).

Ma Mr. Ubik non è un bel libro solo perché mi ha spiegato questa cosa.
È un bel libro anche perché mi ha lasciato inventare una storia.
Sì, avete capito bene! In queste pagine, infatti, ci sono pochissime parole, perché i piccoli alieni parlano una lingua tutta loro fatta di segni. Un po’ come gli egizi.

Ecco i geroglifici egizi.

Allora io ho deciso di interpretare (cioè tentare di capire) questi strani segni, e mi sono inventato delle parole. Ne è uscita una storia davvero carina sul perché gli alieni fossero finiti proprio sotto il termosifone del gatto! E l’ho inventata tutta da solo!
Ecco, se voi leggerete questo libro potrete inventare una nuova storia ogni volta che vorrete.
Quindi cosa aspettate? Andate a dire alla mamma che Mr. Ubik è in libreria!
Io corro a guardare cos’ho sotto il letto. Polvere e… chissà!

per-mamma-e-papc3a0

Mr. Ubik è un albo illustrato che mostra la bellezza nascosta che non sappiamo cogliere ogni giorno. Eppure basterebbe solo cambiare il punto d’osservazione! E allo stesso tempo è un libro che sa trasformarsi in un gioco di fantasia. Se da una parte, infatti, ci viene mostrato che sotto un termosifone esiste un mondo, dall’altra, grazie alla quasi totale assenza di parole e dialoghi, permette al bambino (o al genitore) che guarda i disegni di inventarsi i dialoghi alieni e creare così una storia tutta nuova. Un bel libro gioco, insomma, che è pure magnificamente illustrato.
Mr. Ubik è pubblicato da Orecchio Acerbo, conta 32 pagine a colori, costa 15,00 € ed è adatto a tutti i lettori di almeno 4 anni.